Lesione del legamento crociato anteriore2024-03-15T07:57:59+00:00

Lesione del legamento crociato anteriore

ll legamento crociato anteriore (conosciuto con la sigla LCA) è uno dei quattro legamenti più importanti del ginocchio. A causa di una rotazione forzata da trauma diretto o indiretto (sollecitazioni meccaniche durante l’attività sportiva o incidenti stradali) si può rompere in maniera parziale o totale.

Fasce di età

Tutte le fasce di età in particolar modo sportivi e persone che svolgono lavori usuranti.

Cosa è il legamento crociato / Anatomia

Il legamento crociato anteriore è un fascio di tessuto fibroso che garantisce la stabilità dei movimenti di rotazione e di traslazione anteriore della tibia sul femore. Insieme al legamento crociato posteriore si “incrocia” al centro dell’articolazione, donando stabilità, durante l’intero arco di movimento, e, in special modo, durante i movimenti di torsione o pivot del ginocchio.

I sintomi

Se il legamento crociato anteriore è lesionato uno dei sintomi più evidenti oltre al dolore acuto, è la sensazione di cedimento del ginocchio. Al momento del trauma il paziente riferisce, alle volte, di aver udito il ginocchio fare “crack”. Entro qualche ora dal trauma, al dolore si associa il gonfiore e la difficoltà di movimento.

Quando contattare il dottore?

Subito dopo un trauma.

Gli strumenti per la diagnosi

L’entità della lesione al crociato anteriore viene valutata durante la visita ortopedica con test quali il test di Lachmann, il Jerk Test, il test del Cassetto anteriore. A questa valutazione si aggiungono l’esame radiologico del ginocchio per verificare che non vi siano fratture ossee e la Risonanza Magnetica per valutare l’entità e la tipologia della lesione del crociato anteriore e individuare eventuali lesioni meniscali e legamentose.

Cosa fare in attesa della visita

Tenere il ginocchio a riposo, camminare con un carico in base al dolore utilizzando stampelle, applicare ghiaccio (non a contatto con la pelle), assumere antidolorifici ed eventualmente stabilizzare l’articolazione con una ginocchiera se la sensazione di instabilità non è tollerabile.

Come prevenire la lesione dei legamenti

Trattandosi di traumi diretti e indiretti, non è possibile prevenire la lesione, ma si può “lavorare” per ridurre al minimo il rischio, migliorando lo stato di salute dei legamenti con un’attività fisica mirata a rinforzare la muscolatura del ginocchio.

Terapie conservative

La terapia conservativa è consigliata solo in pochi casi, quando il paziente ha un’età avanzata e una vita sedentaria. In queste casistiche si suggerisce un periodo di riposo associato a farmaci anti-infiammatori e all’applicazione del ghiaccio, associati a un percorso fisioterapico per il recupero dell’articolarità e della funzionalità del ginocchio.
L’intervento chirurgico è sempre consigliato nei pazienti giovani, nei pazienti con elevate richieste funzionali o attività sportive caratterizzate da movimenti di torsione del ginocchio (ad esempio calcio, basket, volley, rugby, sci etc). L’intervento di ricostruzione o riparazione del crociato anteriore riduce il rischio di instabilità del ginocchio, di lesionare i menischi e la cartilagine, riducendo quindi il rischio di sviluppare l’artrosi al ginocchio in futuro.

Le Ultime News

Scegli tu come contattare
il Dottor Gianmarco Regazzola

Prenota subito
un appuntamento

Invia un messaggio
su WhatsApp

Invia un messaggio
via email

Lascia il tuo numero
per essere richiamato

Torna in cima